boom di Le Pen in Francia, Macron scioglie il Parlamento e annuncia nuove elezioni

Successo storico per il Rassemblement National alle elezioni europee in Francia. Il Rassemblement National supera il 33% e doppia il partito di Macron, fermo al 15%. Il Presidente francesce ha sciolto l’Assemblea legislativa e annunciato nuove elezioni: 30 giugno e 7 luglio le date.

Immagine

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

In Francia, nelle elezioni Europee 2024, la vera vincitrice è Marine Le Pen. Gli exit poll assegnano al Rassemblement National un risultato tra il 33 e il 34%. Un successo di dimensioni storiche, anche perché il partito di Emmanuel Macron è stato sostanzialmente doppiato: a Renaissance viene infatti assegnato il 14-15%. Il Presidente francese, viste le dimensioni della sconfitta, ha sciolto l’Assemblea legislativa e annunciato nuove elezioni, che si terranno tra pochissimo: il 30 giugno il primo turno, il 7 luglio il ballottaggio.

“Non è un buon risultato per i partiti che difendono l’Europa, fra cui quello della maggioranza presidenziale”, ha detto il presidente francese, Emmanuel Macron, prendendo la parola in un discorso ai suoi cittadini a seguito delle elezioni europee di oggi. “I partiti di estrema destra, che da tempo si oppongono al progresso, avanzano ovunque nel continente. In Francia, i loro rappresentanti rappresentano quasi il 40% dei voti espressi”, ha dichiarato Macron, prima di annunciare lo scioglimento dell’Assemblea nazionale e fissare nuove elezioni legislative.

Nel quartier generale del Rassemblement National, invece, la festa è scattata immediatamente dopo la chiusura dei seggi in Francia, cioè pochi minuti dopo le 20. “Dalla Francia arriva un vento di speranza, ed è solo l’inizio”. Così Jordan Bardella, capolista di Rassemblement National, ha esultato di fronte a una folla festante. Un successo del partito guidato da Le Pen era nell’aria, stando ai sondaggi della vigilia. Gli exit poll parlano di un 33-34% raggiunto da RN. Renaissance – il partito di Macron –  sarebbe fermo al 15% mentre i Socialisti sarebbero il terzo partito con il 13%.





Sorgente ↣ :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*