la ricetta dei bon bon senza cottura semplici e raffinati

Immagine

ingredienti

Biscotti secchi tipo pavesini

I tartufini al limone sono dei bon bon dolci senza cottura, la versione fresca e dal sapore piacevolmente agrumato dei classici tartufi al cioccolato fondente, ideale da portare in tavola come lieto fine pasto in occasione di una cena con ospiti o servire all’ora della merenda insieme a un infuso ai frutti.

Semplici e super veloci, si preparano in pochissimi minuti e sono perfetti per chi ha poco tempo da dedicare alla cucina, ma non per questo vuole rinunciare a sorprendere i commensali con un dessert raffinato e molto goloso. Per farli in casa, ti basterà spezzettare grossolanamente i biscotti, unire poi la granella di mandorle e il mascarpone, già ridotto in crema con lo zucchero a velo, e profumare quindi il tutto con il succo e la scorza grattugiata di un limone non trattato. Una volta modellati con le mani tanti tartufini da circa 10 gr ciascuno, non ti rimarrà che passarli nel cocco in scaglie, farli rassodare in frigo per una mezz’ora e servirli poi ben freddi per un’occasione speciale o un buffet di festa.

Noi abbiamo utilizzato dei biscotti tipo pavesini ma, in alternativa, potrai optare per i savoiardi o per qualsiasi altro frollino secco tu abbia in dispensa. Se tra i commensali non ci sono bambini puoi conferire una nota alcolica alla preparazione con un goccino di limoncello, oppure puoi sostituire il cocco grattugiato messo a finitura con del cacao amaro in polvere o dei pistacchi tritati.

Con le dosi indicate otterrai circa 40 tartufini mignon ma, se desideri, puoi farli di dimensioni leggermente più grandi mentre, se preferisci un dolcetto più leggero, sarà sufficiente omettere il mascarpone e impiegare al suo posto la ricotta, la robiola o un formaggio fresco spalmabile.

Scopri come preparare i tartufini al limone seguendo passo passo procedimento e consigli. Se ti è piaciuta questa ricetta, prova anche i tartufi menta e cioccolato e i bon bon cocco e yogurt, oppure cimentati con i brigadeiro.

Come preparare i tartufini al limone

Raccogli in una ciotola il mascarpone con lo zucchero a velo 1.

In una terrina a parte, sbriciola grossolanamente i biscotti con le mani 2.

Aggiungi ai biscotti sbriciolati la granella di mandorle 3.

Incorpora la crema di formaggio 4.

Profuma con la scorza grattugiata di un limone 5 e unisci 25 ml di succo filtrato.

Amalgama per bene con una spatola 6.

Preleva piccole porzioni d’impasto da circa 10 gr l’una, modella i tartufini e, man mano che sono pronti, disponili su un piatto da portata 7: se il composto dovesse risultare troppo morbido e difficile da lavorare, ti suggeriamo di farlo rassodare in frigo per una ventina di minuti.

Fai rotolare quindi i tartufini nel cocco grattugiato 8 e trasferiscili in frigo per una mezz’ora.

Trascorso il tempo di riposo, guarnisci i tartufini al limone con la scorza grattugiata dell’agrume rimanente 9, porta in tavola e servi.

Conservazione

I tartufini al limone si conservano in frigo, in un contenitore a chiusura ermetica, per 2-3 giorni massimo.





Sorgente ↣ :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*