la ricetta del classico dolce al cucchiaio di origine piemontese

Immagine

La panna cotta è un grande classico della tradizione italiana, un dolce al cucchiaio di origine piemontese – pare infatti sia nata agli inizi del Novecento nelle Langhe – semplice e scenografico a base di panna fresca, zucchero, gelatina e vaniglia. Si tratta di un dessert ideale da servire a fine pasto, in un’occasione speciale o da gustare a merenda, per una pausa golosa, da guarnire in tanti modi diversi.

Per realizzarla abbiamo sciolto la gelatina nell’acqua: nella nostra ricetta abbiamo utilizzato la gelatina in polvere ma puoi utilizzare anche la classica gelatina in fogli o colla di pesce. Abbiamo poi mescolato insieme la panna con lo zucchero e la vaniglia, aggiungendo anche il baccello, che renderà il composto ancora più profumato. Il tutto sarà poi messo sul fuoco, prima di aggiungere la gelatina e mescolare fino a ottenere una consistenza liscia. Verseremo poi il composto negli stampi: la panna cotta dovrà poi riposare in frigo per 5 ore, così da renderla ben compatta. Non resterà poi che sformare la panna cotta, immergendo gli stampi per qualche secondo in acqua bollente. Noi abbiamo scelto 3 diverse decorazioni: confettura di lamponi e fragole fresche, confettura ai frutti di bosco e crema di nocciole, così da soddisfare tutti i gusti.

Puoi guarnire la panna cotta anche con una coulis, con frutta di stagione, con pesche sciroppate oppure con un topping al cioccolato, al caramello o al caffè, da personalizzare in base alle esigenze tue e dei tuoi ospiti.

Ecco come prepararla alla perfezione in pochi e semplici passaggi.

ingredienti

Per decorare

confettura ai frutti di bosco

Come preparare la panna cotta

In una ciotola fai sciogliere la gelatina nell’acqua 1. Metti da parte, ti servirà dopo.

Ricava tutta la vaniglia dal baccello (2), ma non buttarlo.

In una ciotola mescola bene la panna, lo zucchero, la vaniglia e anche il baccello rimanente 3, donerà ancora più aroma.

Metti il pentolino sul fuoco e inizia a far cuocere: togli il baccello di vaniglia 4.

Aggiungi la gelatina e lascia cuocere girando di tanto in tanto per qualche minuto. La gelatina deve sciogliersi completamente ottenendo una consistenza liscia e senza grumi 5.

Ora puoi togliere la tua panna dal fuoco e versarla negli stampi 6. Lascia raffreddare in frigo almeno 5 ore.

Prima di sformarla, immergi lo stampo nell’acqua bollente 7, giusto qualche secondo, così si sformerà perfettamente.

La tua panna cotta è pronta da decorare con confettura di lamponi e fragole 8.

Con crema di nocciole 9.

Con confettura ai frutti di bosco 10 oppure gustala come più ti piace.

Conservazione

La panna cotta può essere conservata in frigorifero per 2-3 giorni, coperta in superficie con un foglio di pellicola trasparente o chiusa in un apposito contenitore a chiusura ermetica. Per un miglior risultato, sformala e decorala subito prima di servirla.





Sorgente ↣ :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*