Perché Tamberi ha la barba a metà: il significato dell’half-shave

Gianmarco Tamberi, vincitore anche della medaglia d’oro agli Europei di Roma, si è presentato all’Olimpico per la finale con la cosiddetta barba a metà, l’half-shave diventato un suo tratto distintivo.

Immagine

Gimbo ha vinto ancora. Lasciamo stare le classifiche sui migliori atleti italiani di sempre. Limitiamoci a dire che dopo aver vinto Olimpiadi e Mondiali a Roma ha conquistato il secondo oro agli Europei, e con pieno merito sarà uno dei due portabandiera dell’Italia alle Olimpiadi di Parigi. E ancora una volta ha trionfato con questa barba a metà, che è diventata una delle sue principali caratteristiche. L’altra è l’essere un serial-winner.

Oro bis agli Europei per Tamberi, che punta al bis pure alle Olimpiadi

Nell’arco di tre anni ha vinto tutto ciò che poteva. Sono pochissimi gli atleti che possono vantarsi di tutti i titoli maggiori. Gli Europei 2024 li ha vinti in casa, a Roma, davanti anche al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’ennesimo trionfo, con un bel 2.37, che è anche un buon viatico per Parigi, dove proverà a fare il bis olimpico.

L’half-shave in tutte le finali importanti, tranne una

Tamberi è uno degli atleti italiani più forti in assoluto, e basta questo per renderlo popolare, ma la barba a metà – l’half-shave – è altrettanto una sua caratteristica. Tutto nasce nel 2011 nei campionati italiani juniores, l’azzurro per alleggerire la tensione sia taglia solo la barba della parte destra. Vince la medaglia e ottiene la prestazione che vuole. Da quel momento in poi l’half-shave diventa il suo tratto distintivo. Lo porta con sé in tutte le gare principali della sua carriera.

No, Tamberi non ha saltato davvero con le molle nelle scarpe agli Europei: il dettaglio sfuggito

Anche se quando arriva a Tokyo per le Olimpiadi del 2021, lo mette da parte il rituale, via tutta la barba. In quel caso c’era qualcosa di più. C’era un tabù da sfatare e per questo disse: “Ho distrutto tutti i miei riti per tornare a volare, ma non è detto che in futuro non mi presenti con un pezzo di faccia rasato e un altro no”.

Immagine

Ai Mondiali di Budapest l’half-shave torna e l’oro pure. Primo oro in un Mondiale, con il suo marchio di fabbrica, e la stessa cosa è successa a Roma, dove si è presentato con mezza barba e ha vinto un’altra medaglia d’oro. Adesso non resta che da aspettare Parigi, per vedere se nella finale dei Giochi Olimpici si presenterà senza barba come a Tokyo, o se continuerà con l’half-shave.





Sorgente ↣ :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*